Chrysler, vendite in crescita in Nord America

Se i risultati, cosi come le previsioni future, di Fiat per quanto riguarda il mercato nord americano sono tutt’altro che positive, lo stesso non si può dire di Chrysler che sembra stia attraversando un periodo decisamente differente. Il costruttore americano, controllato dal gruppo italiano, infatti, dopo un lungo periodo di difficoltà sembra essere stato rigenerato pienamente ed il responso nord americano si mostra quanto mai positivo.

Il 2011 è stato, infatti, un anno di successi per Chrysler che continua a soddisfare i gusti dell’utenza mostrando uno stato di salute più che ottimale. Nel solo mese di dicembre le vendite del marchio sono schizzate raggiungendo una crescita pari al 37%, superando addirittura le stime che prevedevano un incremento di vendite pari al 33%

Grandissimo il successo che il marchio sta riscuotendo nel segmento canadese del mercato nord americano dove la crescita, nel confronto tra il 2010 e l’anno conclusosi pochi giorni or sono è pari al 13% con un totale di vetture vendute pari a  230.992 unità rispetto alle 204.955 piazzate nel 2010.

Un risultato davvero soddisfacente e che non stupisce se si tiene presente il trend positivo che il marchio Chrysler sta vivendo in questo periodo.

Reid Bigland, Presidente e Amministratore Delegato di Chrysler Canada ha dichiarato, in un intervento riportato dall’Ansa “Per il secondo anno consecutivo, Chrysler Canada si conferma il costruttore con il più elevato incremento di quota sul mercato canadese. Abbiamo ottenuto il miglior risultato a livello di vendite retail dal 2002 e due dei nostri modelli, il Ram truck e Dodge Grand Caravan, sono tra i 5 veicoli più venduti in Canada. Il 2011 è stato un anno eccellente e speriamo di iniziare il 2012 su questa scia positiva”

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica