Climatizzatore auto in inverno: come usarlo

Generalmente il condizionatore dell’auto viene utilizzato in particolar modo in estate. In realtà esso è uno strumento molto utile, anche in inverno, se si sa come usarlo e impostarlo correttamente. Inoltre lasciare inutilizzato il condizionatore dell’auto durante i periodi freddi può addirittura danneggiare il sistema. 

Climatizzatore auto in inverno: come usarlo
Photo by autowelt_2014 – Pixabay

Utilizzare il climatizzatore auto in inverno ha diversi vantaggi. Innanzitutto, migliora la sicurezza stradale, infatti molte persone pensano che i sistemi di climatizzazione delle auto servono a raffreddare l’aria solo in estate, ma in realtà possono aiutare a deumidificare l’interno dell’auto.

La minore umidità nel veicolo riduce anche l’appannamento sui finestrini, massimizzando la visibilità su tutte le superfici vetrate: dai finestrini al parabrezza. Inoltre utilizzare il climatizzatore dell’automobile in inverno ha un effetto positivo sui risparmi. Accendere il condizionatore spesso allunga la vita del meccanismo, ma lasciarlo inutilizzato per mesi tende a farlo deteriorare più rapidamente.

Per questo motivo è consigliato di lasciarlo acceso per circa10 minuti perlomeno una volta a settimana. Tutto ciò manterrà le guarnizioni e il compressore lubrificati, riducendo la perdita del liquido refrigerante e consentendo di risparmiare su costose manutenzioni.

Come usare il climatizzatore auto in inverno

Climatizzatore auto in inverno: come usarlo
Photo by Jan2575 – Pixabay

È giusto programmare un tagliando completo sul climatizzazione dell’auto per verificare il corretto funzionamento dell’impianto? Sì, ma è sufficiente controllarlo una volta ogni due anni, magari durante la manutenzione. In tali situazioni è necessario sostituire sempre il filtro e contestualmente ripristinare l’acqua di raffreddamento secondo quanto indicato nel manuale d’uso e manutenzione del veicolo.

Per risparmiare denaro e proteggere il veicolo e i componenti del sistema del climatizzazione, è necessario lasciarlo acceso per alcuni minuti invece di accenderlo e spegnerlo continuamente. Altrimenti, oltre a consumare più carburante, si romperà anche il compressore. Per utilizzare al meglio il condizionatore nelle fredde giornate invernali, bisogna regolare la temperatura in modo che non sia troppo calda rispetto a quella esterna.

Gli sbalzi di temperatura quando si scende dall’auto possono causare affaticamento come raffreddore, dolori muscolari, mal di gola e mal di testa. Inoltre, se il parabrezza è ghiacciato, si deve fare attenzione a non far andare il getto di aria calda direttamente su di esso. A causa delle differenze di temperatura o della presenza di piccoli graffi, il parabrezza potrebbe rompersi e sarà necessario sostituire il vetro.

Trucchi per utilizzare in modo efficiente il climatizzatore auto in inverno

Climatizzatore auto in inverno: come usarlo
Photo by Melonemond – Pixabay

Innanzitutto bisogna ricordare che, per motivi tecnici, il climatizzatore non funziona in modo ottimale appena avviato il motore quando la temperatura esterna è leggermente al di sopra dello zero (circa 5°C). Il motivo è che l’umidità può danneggiare l’evaporatore. Per tale ragione i sensori restano bloccati finché il compressore possa funzionare in sicurezza.

Tutto ciò vale anche per i sistemi di climatizzazione automatici. Tuttavia, se disponete di un condizionatore manuale, ricordatevi di attendere qualche minuto prima di accendere la ventola per consentire al liquido refrigerante, il quale circola attraverso il sistema, di riscaldarsi.

Un trucco da adottare, è quello di utilizzare, sia in estate o in inverno, la funzione di ricircolo – la quale deve essere disattivata se è necessario disappannare il vetro – così da mantenere la temperatura tra i 20 e i 22 gradi (circa a metà strada tra il rosso e il blu sui modelli manuali).