Da Rimini a Piacenza lungo la via Emilia tra storia, enogastronomia e grande arte

Viaggio alla scoperta delle meraviglie della via Emilia e delle più iconiche città italiane tra storia, enogastronomia e imperdibili scorci. Da Rimini a Piacenza con spostamenti comodi e non troppo lontani si giunge in destinazioni ricche di cultura, attrazioni e legami con il passato, tutte poste in location molto suggestive.

Da Rimini a Piacenza lungo la via Emilia tra storia, enogastronomia e grande arte
Ph credits Luca Gionelli, Wikimedia Commons

L’Italia è un paese ricco di bellezze non solo paesaggistiche ma anche storiche e culturali, con destinazioni di viaggio perfette per staccare la spina durante tutto l’anno e di godere di giornate arricchenti e rilassanti. Per il nostro itinerario in auto abbiamo scelto la Via Emilia, antica strada romana costruita dal console Marco Emilio Lepido per collegare agevolmente Rimini e Piacenza. Non solo grandi e note città ma anche borghi vicini incontaminati per una full immersion tra arte, cultura ed enogastronomia.

Viaggio lungo la splendida Via Emilia: itinerario e cosa vedere

Viaggiare lungo le strade più antiche d’Italia vuol dire immergersi nel passato con un occhio sempre attento al futuro. Tra gli itinerari più interessanti vi è quello che percorre la Via Emilia da Rimini a Piacenza, incontrando borghi incontaminati, grandi città d’arte e paesaggi mozzafiato. Perfetta per un soggiorno tra amici, in coppia o in famiglia, con spostamenti comodi permette di visitare numerosi luoghi eterogenei e caratteristici, lasciandosi trasportare da parchi, gallerie d’arte, monumenti e grandi piazze. Il nostro itinerario in auto ha la durata di 5 giorni: scopriamo insieme cosa vedere.

Da Rimini a Piacenza lungo la via Emilia tra storia, enogastronomia e grande arte
PH credits LLR da Pixabay

Primo giorno: Rimini e Sant’Arcangelo di Romagna

Il nostro itinerario in auto lungo la via Emilia inizia dalla nota Rimini, non solo un incredibile centro turistico e balneare nei mesi più caldi ma anche una cittadina ricca di storia e di arte. Nei mesi estivi è possibile trascorrere del tempo sulle ampie spiagge ricche di eventi e servizi mentre in tutto l’anno è perfetta per una pausa di relax e divertimento. Il tour in città inizia dall’Arco di Augusto, iconico luogo di benvenuto nel centro storico, proseguendo fino a piazza Tre Martiri con reperti dell’antica epoca romana. In Piazza Cavour si ritrova l’iconica fontana a Pigna apprezzata da Leonardo Da Vinci fino ai Palazzi municipali, le Gallerie d’Arte e il bellissimo Teatro Galli. Imperdibile una pausa ristoro con la tipica piadina romagnola con prosciutto crudo, rucola e squacquerone.

Imboccando la Strada Statale 9 per soli 11 chilometri, si raggiunge l’imperdibile borgo di Sant’Arcangelo di Romagna, perla dell’entroterra riminese arroccato sul Monte Giove. Tra le attrazioni principali c’è Campo della Fiera, un grande parco perfetto per godere del tramonto o per far divertire i bambini. Si prosegue poi verso il centro passando per Piazza Ganganelli con l’Arco Trionfale simbolo nella festa di San Martino e al quale vengono appese delle corna. Ancora da visitare il Campanone di Sant’Arcangelo e la Rocca Malatestiana. 

Da Rimini a Piacenza lungo la via Emilia tra storia, enogastronomia e grande arte
Ph credits Perkele, Wikimedia Commons

Secondo giorno: Forlì e Castrocaro Terme

Si prosegue con il secondo giorno del nostro itinerario imboccando la A14 per 50 chilometri, giungendo nella splendida Forlì, ricca di musei e grande suggestione paesaggistica. Vanta un record con la sua Piazza Aurelio Saffi, tra le più grandi e note d’Italia e centro delle quattro strade principali cittadine. Di grande importanza storica la Rocca di Ravaldino, cittadella fortificata risalente al Medioevo divisa nella zona del Museo e del carcere attivo dall’800. Per un po’ di relax nell’oasi verde cittadina ci si può recare al Parco di Franco Agosto e visitare la Pinacoteca e i Musei Civici cittadini.

Seguendo la Strada Provinciale 56 per soli 13 chilometri si giunge all’imperdibile Castrocaro Terme, molto rinomata per la sua tradizione di benessere ed enogastronomia. I suoi bagni termali sono un luogo perfetto dove rilassarsi e godere di trattamenti specifici per la cura del corpo, soggiornando in suggestive strutture. Anche il borgo è una fucina d’arte e architettura, tra la storica Torre Campanaria della Fortezza, punto panoramico imperdibile sulla città e il Museo Archeologico Nazionale con una grande collezione di monete e oggetti delle varie epoche.

Da Rimini a Piacenza lungo la via Emilia tra storia, enogastronomia e grande arte
Ph credits Città di Parma, Wikimedia Commons

Terzo giorno: Correggio e Parma

Prima di proseguire con il nostro itinerario è bene fare una sosta per controllare la pressione delle gomme e controllare i livelli di benzina. Si imbocca poi la A14 per 138 chilometri giungendo a Correggio, gioiello del Medioevo italiano e del Rinascimento. Il suo corso è ricco di Palazzi rinascimentali, noti per aver dato i natali al pittore omonimo Correggio ma anche per aver essere il luogo di nascita del bravissimo cantautore italiano Luciano Ligabue. Imperdibile il Museo dedicato alle opere di grandi artisti come il Rendentore di Andrea Mantegna, l’iconica Torre Civica e il Museo di San Francesco.

Proseguendo sull’A1 per soli 50 chilometri si giunge a Parma,  gioiello dell’Emilia Romagna da visitare anche solo in 24 ore. Il suo centro storico è molto concentrato, ricco di ristorantini tipici dove degustare il classico parmigiano, il prosciutto crudo tipico della zona, la specialità dello gnocco fritto, le tigelle e buon vino autoctono. Anche in questo caso i cenni storici e architettonici sono vari: proseguendo in un tour a piedi è possibile ammirare lo splendido Battistero e il Complesso Monumentale della Pirotta, ammirando la maestosità del Teatro Regio. Per una sosta di relax è d’obbligo recarsi al Parco Ducale con laghetti artificiali e un’incredibile flora e fauna.

Da Rimini a Piacenza lungo la via Emilia tra storia, enogastronomia e grande arte
Ph credits User:EdoM, Wikimedia Commons

Quarto giorno: Mantova

Da Parma ci concediamo una piccola deviazione d’obbligo per allungarsi verso la splendida Mantova, imboccando per 62 chilometri l’ex Strada Provinciale 420. Patrimonio dell’Unesco e di grande influenza dei Gonzaga, vanta immensa storia ma anche una posizione geografica molto suggestiva, circondata dal fiume Mincio e a due passi dal Lago di Garda. In un tour del centro sono imperdibile il Palazzo Te e Palazzo Ducale, spazi museali tra arte e storia. Per una sosta di relax si passeggia verso Piazza Erbe, allungandosi nelle chiese vicine. Ad orario tramonto è possibile concedersi qualche ora di grande suggestione con una crociera sul Mincio e un brindisi a lume di candela per le coppie, immergendosi nella cultura locale ed enogastronomica, tornando poi in città per ammirare la Basilica di Sant’Andrea e l’imperdibile Torre dell’Orologio. 

Da Rimini a Piacenza lungo la via Emilia tra storia, enogastronomia e grande arte
Ph credits KATY BACIU da Pixabay

Quinto giorno: Piacenza

Per l’ultimo giorno del nostro itinerario, da Mantova imbocchiamo la Strada Provinciale ex Strada Statale 10 per 107 chilometri e giungiamo a destinazione della Via Emilia, la bellissima Piacenza. Centro importante per la tradizione vinicola ma anche per le aziende tessili e le tecnologie industriali, vanta grandi influenze storiche e numerose attrazioni da visitare. Il tour a piedi inizia da Palazzo Farnese, costruito nel XIV secolo dall’imperatore Carlo V e particolarmente suggestivo sulle rive del Po, vantando torri e una struttura alta 5 piani. Proseguendo si incontra il Duomo, ricco di affreschi e opere di influenza romanica insieme alla Basilica di Sant’Antonino e il Palazzo Gotico, uno dei simboli della città. Per godere di un po’ di sole, il Parco della Galleana è un’idea perfetta prima di uno stop obbligato nei ristorantini tipici tra i salumi tipici della zona, gli anolini in brodo, i tortelli con zucca o ricotta e spinaci e lo stracotto di manzo.

Viaggio lungo la splendida Via Emilia immagini e foto