Fiat, allo studio nuovi modelli derivati dalla piattaforma Small

Il Gruppo Fiat ha appena ridefinito l’impiego delle sue piattaforme Mini, Small e Compact per i prossimi modelli di famiglia, almeno questo è quanto riferito da Automotive News Europe, ma andiamo a vedere meglio di che si tratta.

Il magazine tematico ha recentemente intervistato Mauro Pierallini, responsabile per lo sviluppo dei prodotti Fiat destinati ai mercati del Vecchio Continente, del  Medio Oriente e a quello africano, in occasione dell’ evento dedicato alla nuova Fiat 500L a Balocco.

Possiamo così vedere che la piattaforma definita Small, stando a quanto comunicato da Mauro Pierallini, dovrebbe equipaggiare veicoli fino a 4,4 metri di lunghezza con motori a benzina fino a 2,4 litri di cilindrata, spostandosi di fatto verso il settore delle compatte.

Una versione della piattaforma Small è stata adottata  sulla nuova  Fiat 500L, vettura  che è stata recentemente lanciata sui mercati italiani e che sarà commercializzata negli Stati Uniti a partire dalla prossima estate.

Questa Fiat 500L viene proposta con un passo pari a 2,612 metri e una lunghezza di 4,147 metri, ma è giusto ricordare che la piattaforma Small è stata predisposta per realizzare vetture lunghe fino a 4,4 metri e con un passo che puo’ essere incrementato di 165 mm, fino al valore di 2,777 metri.

Così Pierallini in merito: “Questa architettura e’ disegnata per vetture a trazione anteriore  e a quattro ruote motrici, quest’ultima potrebbe essere utilizzata in una variante messa a punto per il fuoristrada anche in eventuali applicazioni del brand Jeep”.

Se volete essere aggiornati per tempo su tutte le novità del gruppo Fiat, non dovete far altro che continuare a seguirci, sempre qui, sulle vostre affezionate pagine di Automobili 10.

 

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica