Formula 1 2014: bilancio Renault del Gran Premio di Cina

Tre monoposto alimentate da Renault terminano nella top 10 del Gp di Cina valido per il campionato mondiale di Formula 1 2014. Le Infiniti Red Bull Racing finiscono al quarto e al quinto posto, mentre la Scuderia Toro Rosso piazza una vettura al decimo posto, ma andiamo a vedere meglio in dettaglio il bilancio della motoristica francese.

Rémi Taffin, Direttore delle attività in pista di Renault Sport F1, si è così espresso: “Spingere tre monoposto nella top 10, con il potenziale di farci entrare anche una quarta, il tutto su una pista dove la potenza gioca un ruolo chiave, è un buon risultato per noi in questo week-end. Abbiamo ancora un leggero ritardo, ma abbiamo fatto importanti progressi in tutte le nostre scuderie partner, soprattutto in termini di gestione dell’energia. Inoltre, siamo riusciti a trovare il giusto equilibrio tra il consumo di carburante del motore a combustione interna e il recupero d’energia. Ciò ha consentito ai nostri team di estrarre il massimo delle prestazioni dalle loro vetture. Siamo consapevoli che dobbiamo ancora continuare a crescere e migliorare l’affidabilità finora raggiunta. Tre settimane ci separano dal Gran Premio di Spagna e abbiamo un intenso programma di lavoro dopo questo week-end. Chiaramente ci stiamo muovendo nella giusta direzione e abbiamo tutte le intenzioni di mantenere la rotta. ”

Daniel Ricciardo ha completato la gara di 56 giri al quarto posto, finendo sulla scia di Fernando Alonso. Dopo aver perso due posizioni in partenza, l’australiano è rimasto più a lungo in pista prima del suo primo pitstop, ma è finito dietro a Nico Rosberg in uscita dai box. Ricciardo è poi risalito in classifica, ha superato il suo compagno di squadra Sebastian Vettel a metà gara, per poi lanciarsi all’inseguimento di Fernando Alonso. L’australiano ha infine tagliato il traguardo quattro secondi dietro lo spagnolo. Vettel, dal canto suo, si è portato in seconda posizione alla partenza, ma poi ha perso un posto in favore di Alonso fermandosi ai box un giro prima del pilota della Ferrari. Il tedesco ha perso un altro posto in occasione della sua seconda sosta, questa volta in favore di Rosberg, prima di cedere a Ricciardo per finire quinto. Questo doppio arrivo ai punti spinge la scuderia al secondo posto nella classifica Costruttori.

Screenshot_1

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica