Gran Premio Valencia, vince Barrichello. Badoer a rischio.

Prima vittoria stagionale per Rubens Barrichello. Il pilota brasiliano sale sul gradino più alto del podio del circuito di Valencia e dedica la vittoria a Felipe Massa, il pilota della Ferrari ferito da una molla della Brown di Barrichello in occasione delle qualifiche della gara di Budapest: “Voglio dedicare a lui questa vittoria”. Erano cinque anni che Barrichello non si classificava primo ad una gara del Gran Premio di Formula 1: “Cinque anni sono lunghi, ma non ho dimenticato come si fa a vincere. E’ stata dura: in gara spingi, spingi e ti passano per la testa un sacco di cose. Vuoi vincere per te stesso, per il tuo paese, per la famiglia. Quello spagnolo è stato un week-end fantastico, non lo dimenticherò mai. Mi piacerebbe che le emozioni di questo momento durassero per sempre”.

Non si poteva chiedere di più a Luca Badoer, diciassettesimo con due minuti di distacco al traguardo dal compagno di squadra Kimi Raikkonen. Badoer non correva ad una gara del GP da circa dieci anni. Il pilota veneto punta a migliorare presto: “Sapevamo che qui a Valencia sarebbe stata durissima e infatti è stata così. Però domani ho tutta la gara per imparare il circuito e migliorare ancora. Mi aspettavo più o meno quello che è successo, sia io che la Ferrari sinceramente ci aspettavamo un sabato del genere, perché lo sappiamo, lo abbiamo detto tante volte, sono dieci mesi che non guido la macchina, Valencia non l’ho mai vista, è un tracciato difficile. In un’altra pista che magari conoscevo sarebbe stata tutta un altra faccenda. E probabilmente se fossi riuscito a fare due giorni di test sarebbe stato meglio, ma così al buio non era possibile fare di più”. Si spera per il meglio per i prossimi circuiti di Spa e Monza: la Ferrari vuole conservare il terzo posto della classifica costruttori. Voci di corridoio parlano di un possibile ingaggio di Fisichella per la monoposto di Massa. 

barr

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica