Guida all’installazione di un sistema di assistenza al parcheggio per auto senza telecamera

Tra i sistemi che facilitano la vita agli automobilisti ci sono senza dubbio quelli che li supportano al momento di parcheggiare l’auto, in genere questi sistemi usano sensori di prossimità e telecamere, ma non è detto siano sempre equipaggiati in questo modo.

installazione di un sistema di assistenza al parcheggio
Photo by H_Ko – Shutterstock

Un sistema di assistenza al parcheggio per auto può anche essere senza telecamera e contribuire comunque a migliorare la capacità di parcheggio e ad aumentare la sicurezza durante le relative manovre, evitando collisioni e piccoli danni.

Se la tua auto non è dotata di una telecamera integrata, ma vuoi un supporto durante le manovre di parcheggio, questo tipo di sistema può fare al caso tuo. Ecco una guida per l’installazione di un dispositivo di assistenza al parcheggio senza telecamera, che potrà tornarti di certo utile, quantomeno come punto di partenza.

Guida all’installazione di un sistema di assistenza al parcheggio

installazione di un sistema di assistenza al parcheggio
Photo by Potashev Aleksandr – Shutterstock

Iniziamo dai materiali necessari, ci si dovrà dotare di tutto l’occorrente, in base alla proprie scelte e necessità, oltre che disponibilità economiche. In commercio ci sono diversi kit, un po’ per tutte le tasche.

Puoi scegliere tra sensori di parcheggio posteriori o anteriori, a seconda della zona che desideri monitorare, delle tue preferenze e del supporto che ritieni ti torni maggiormente utile nella quotidianità.

Tra gli strumenti necessari all’installazione ci sono: un trapano, delle chiavi a brugola e strumenti di installazione elettrica, come cavi, cavetti, connettori, ecc.

Molto importante sarà tenere a portata di mano e consultare a dovere la guida con le relative istruzioni del produttore.

Procedura di installazione

  1. Per prima cosa di dovrà decidere dove andare a posizionare e di conseguenza ad installare i sensori. Di solito questi vengono montati sul paraurti posteriore e/o anteriore dell’auto.Assicurati che la posizione che hai scelto non interferisca con altre parti dell’auto e fornisca una buona copertura della zona di parcheggio.
  2. Segui le istruzioni fornite dal produttore dei componenti che vai a installare, per assemblare e collegare i sensori e il sistema di controllo nel modo corretto.
  3. Usa del nastro adesivo o un pennarello per segnare i punti dove verranno montati i sensori sul paraurti, prima di procedere. Utilizza poi un trapano con una punta adeguata per creare i fori di montaggio per i sensori.
  4. Monta i sensori nei fori appena creati secondo le istruzioni fornite dal produttore e assicurati di sigillare correttamente il tutto, a lavoro completato, per evitare infiltrazioni d’acqua.
  5. A questo punto si può passare al montaggio dell’unità di controllo, che dovrà avvenire in un’area sicura all’interno dell’auto. Questa unità è responsabile della ricezione dei segnali dai sensori e della trasmissione delle informazioni al conducente. Tutto andrà cablato a dovere, seguendo correttamente le istruzioni per il collegamento elettrico, usando cavi adatti e connettori compatibili.
  6. Una volta completata l’installazione, si consiglia di effettuare un test del sistema per assicurarsi che i sensori funzionino correttamente. Ti consiglio di provare diverse distanze e angolazioni durante le tue manovre di parcheggio, in fase di test, per verificare al meglio l’effettiva precisione del sistema.