Hyundai Intrado: concept a idrogeno protagonista al Salone di Ginevra

La Hyundai svela in anteprima la concept Intrado, che sarà presentata all’imminente Salone di Ginevra, ma andiamo a vedere meglio in dettaglio qui di seguito.

Frutto di un progetto audace, guidato da Peter Schreyer, Intrado interpreta la mobilità del prossimo futuro secondo Hyundai e conferma l’impegno del brand verso una continua innovazione nel settore, grazie all’utilizzo di tecnologie mutuate dall’aeronautica e di materiali ultraleggeri abbinati a un propulsore a idrogeno di nuova generazione. Insieme al suo design minimal e intelligente, Intrado nasce per rispondere in maniera più efficace alle necessità e alle aspettative di un consumatore dallo stile di vita attivo e impegnato. Lungi dall’essere un puro esercizio di stile, il progetto si fonda su una riflessione profonda sulle esigenze del consumatore del terzo millennio – massima semplicità d’uso e intuitività nell’interazione con la tecnologia. Il nome stesso della concept pone l’accento sul legame con l’aeronautica – il termine Intradosso, infatti, si riferisce alla parte inferiore dell’ala dell’aereo, che gli permette di volare. Legame che si riflette concretamente nella raffinatezza tecnica adottata nello sviluppo del prototipo: un propulsore ad alta efficienza, il ricorso a materiali ultraleggeri, come il carbonio, e la rimozione di tutti i pesi superflui. Il design esterno rispecchia l’efficienza aerodinamica, dando vita a un’evoluzione matura e funzionale della Fluidic Sculpture (linguaggio stilistico adottato da Hyundai su ogni nuovo modello dal 2009 in poi), priva di ornamenti a vantaggio di un approccio minimal per un risultato dall’aspetto muscolare. La carrozzeria esterna è realizzata in acciaio ultraleggero, proveniente direttamente dall’acciaieria Hyundai Steel.

Con Intrado, Hyundai inaugura un inedito propulsore a idrogeno più compatto ed efficiente di quello attualmente montato su ix35 Fuel Cell (Hyundai è infatti il primo Costruttore ad aver avviato, lo scorso anno, la produzione in serie di veicoli a idrogeno), con una nuova batteria agli ioni di litio da 36 kWh. In grado di rifornirsi in pochi minuti, raggiunge un’autonomia di 600 km e non emette altro che vapore acqueo. Oltre al miglioramento di prestazioni e autonomia, Intrado promette dinamiche di guida più agili, grazie al peso ridotto e alla migliore efficienza del propulsore.

Intrado 1 (1)

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica