Hyundai sceglie l’AI per lo stabilimento di Singapore: è la svolta?

Hunday all’interno del suo stabilimento di Singapore impiega 200 robot dotati di intelligenza artificiale per la fabbricazione dei suoi veicoli. Il numero di operai scarseggia sempre di più, mentre i robot aumentano.

Hyundai: nel suo stabilimento di Singapore impiega 200 robot
Photo by Pexels – Pixabay

Con l’introduzione dei robot all’interno del proprio stabilimento di Singapore, Hyundai ha incrementato l’utilizzo dell’intelligenza artificiale a discapito dei lavoratori.

Hyundai: 200 robot al posto dei classici operai

Hyundai: nel suo stabilimento di Singapore impiega 200 robot
Foto by Hyundai Motor Company

Il mondo utilizza sempre di più l’intelligenza artificiale. A onor del vero si fa sempre più crescente l’utilizzo della guida automatica, dei robotaxi e ancora del veicolo volante. Queste erano tutti sogni che stanno diventando realtà.

L’amministratore delegato, Hong Bum Jung ha dichiarato che il complesso

è una fabbrica di sperimentazione avanzata per il futuro.

Essa è situata a circa venti minuti dal centro di Singapore ed è caratterizzata da due curve paraboliche e una pista di prova di 618 metri sul tetto della fabbrica. L’edificio spicca anche per la sua modernità.

Il gruppo Hyundai ha deciso di sperimentare l’assemblaggio della Ioniq 5 elettrica. L’azienda prevede di aggiungere il nuovo Ionic 6 il prossimo anno utilizzando circa 200 robot oltre all’intelligenza artificiale in un sistema di produzione pilota che riduce l’impronta di carbonio e migliora il time-to-cost e la qualità. Dunque si tratta di una fabbrica in cui i robot sono i soggetti principali riducendo così la presenza umana. Il piano terra è dove i clienti possono vivere un’esperienza di vendita senza precedenti con la possibilità di personalizzare la propria auto attraverso l’intelligenza artificiale.

Alpesh Patel, responsabile della ricerca presso l’Innovation Center – il quale supervisiona l’alto livello di automazione del sistema attraverso un team di operatori umani – ha affermato:

L’auto è diventata una estensione della nostra vita…Sperimentiamo qui un diverso rapporto con il cliente perché è più facile farlo in una piccola città-stato e in un mercato maturo e ricco. La seconda ragione sta nel nome che abbiamo dato al centro: Innovation. Singapore è piena di talenti in questo settore, in Asia è il posto migliore che potevamo trovare. E se i segnali di interazione con i consumatori saranno positivi potremmo decidere di estendere questo processo di acquisto in altri luoghi.

Intelligenza artificiale all’avanguardia

Hyundai: nel suo stabilimento di Singapore impiega 200 robot
Photo by geralt – Pixabay

La Smart Factory di Patel combina le idee del team Hyundai. In merito alle Ioniq 5 nasceranno anche le versioni dei robotaxi che saranno inviati negli Stati Uniti per i test su strada in collaborazione con le due più grandi aziende del paese.

Il basso numero di lavoratori umani svolgeranno compiti di assemblaggio con il supporto fisico di dispositivi tecnici che, una volta indossati, faciliteranno il movimento e al contempo allevieranno la fatica. Presso lo stabilimento di Singapore sono in corso ricerche e le sperimentazioni sulla mobilità anche aerea, e da questa fabbrica intelligente sono arrivate altre idee per un segmento che è all’avanguardia rispetto alla Corea.

Jaiwon Shin, presidente della Divisione Advanced Air Mobility del Gruppo Hyundai ha affermato:

Non corriamo per essere i primi sul mercato…ma crediamo che entrarci nel 2028 sia il momento giusto con il prodotto giusto. E qui capiamo meglio i costi, la qualità necessaria e quali processi produttivi più avanzati servono per la produzione.