Jaguar ibrida: Jaguar XF Flybrid in laboratorio

Grazie alla stretta collaborazione tra Flybrid Systems, Torotrak, Xtrak, Prodrive e Ricardo, la Jaguar ha presentato la XF ibrida al Low Carbon Vehicle, a Millbrook.

Per realizzare la Jaguar XF sono stati necessari anche i contributi governativi in tema di auto a basse emissioni.

Per immagazzinare un’energia dal picco di 60 Kw di energia, disponibile per circa 7 secondi, sono stati collegati un volano in materiali compositi e un cambio CVT che raggiunge i 60’000 giri minuto.

Questo sistema, combinato con lo start and stop, riesce a far muovere la XF da ferma nella sola modalità elettrica, anche grazie all’energia accumulata in frenata.

L’auto aumenta il suo peso di circa 65 kg, ma il risparmio di consumi ed emissioni si attesta intorno al 20%.

Se questo sistema dovesse funzionare al meglio e dovesse riscuotere un buon successo, la Jaguar potrebbe valutare di applicare il pacchetto ibrido anche al Land Rover e al Range Rover.

La Jaguar nel contempo sta continuando a studiare assetti ottimali anche per i modelli elettrici EREV in collaborazione con Lotus.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica