Jeep: Record di vendite nel 2013, male in Europa

Il marchio Jeep bissa il successo del 2012 registrando, anche al termine del 20113, un nuovo record di vendite a livello internazionale. Nel 2012 il brand americano aveva commercializzato un totale di 701.626 unità. Nel 2013, invece, i risultati sono stati ancora migliori con un totale di unità vendute pari a 731.565 ed una crescita rispetto all’anno precedente del +4%.

Buona parte delle vendite di Jeep arrivano nel mercato interno, gli Stati Uniti, dove il brand ha commercializzato, in tutto il 2013, ben 490,404 unità con una crescita del +3.4% rispetto al 2012. Ottimi risultati per la Jeep Grand Cherokee che cresce del 13% con 174.275 unità vendute, e della Jeep Patriot, che incrementa le proprie vendite del 22% con un totale di 75,797 unità vendute. Bene anche la Jeep Wrangler con 155,502 unità consegnate e +10% rispetto allo scorso anno.

Buoni risultati anche dall’area Asia-Pacifico dove le vendite sono aumentate del 26% su base annua. In particolare, in Cina, Jeep ha incrementato le proprie immatricolazioni del +29%.

In attesa del debutto del nuovo crossover compatto, che, come vi abbiamo riportato nella giornata di oggi, dovrebbe essere presentato al Salone dell’auto di Ginevra a marzo, Jeep continua a faticare in Europa dove le immatricolazioni si sono fermate a 24.306 unità con una flessione del -14% rispetto al 2012.

Come detto, il debutto del nuovo crossover, sviluppato sulla stessa piattaforma della futura Fiat 500X dovrebbe permettere al brand americano di espandere la propria presenza all’interno del mercato europeo dove, per il momento, le cose non vanno troppo bene. Continuate a seguire Automobili10.it per restare in contatto con tutte le novità legate alle future produzioni Jeep in Europa e nel mondo.

Jeep

 

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica