L’Alfa Romeo sbarca negli Stati Uniti

Massimiliano Grimaldi
  • Direttore responsabile
05/12/2009

L’Alfa Romeo negli Stati Uniti? Le voci si fanno sempre più insistenti.

Si dice infatti che la produzione dei modelli “alti” come la 159 e la 166 (o meglio le vetture che li andranno a sostituire) emigreranno oltreoceano a causa dei costi di produzione più bassi. Il dollaro è infatti molto più conveniente in termini di assemblaggio rispetto all’euro.

Marchionne è stato molto chiaro sul futuro di Alfa Romeo. Solo emigrando e rendendo “italiane” alcune versioni dei modelli Chrysler del segmento D ed E Alfa Romeo potrà avere un futuro. Alfa Romeo è infatti l’unica con un conto decisamente in rosso del gruppo Fiat.

Se la crisi dovesse continuare il Biscione potrebbe anche chiudere per un po’ i battenti, o ricalcare quello che è stato il percorso di Lancia, ovvero di sviluppare modelli già affermati.

Paura per i lavoratori dello stabilimento Alfa di Pomigliano d’Arco, dove attualmente viene prodotta la 159. Si profila purtroppo una situazione molto simile a quella degli stabilimenti di Termini Imerese, dove Fiat sta spostando tutta la produzione all’estero, ed ha anzi annunciato la chiusura della produzione per la fine del 2011.

 

logo alfa romeo