Mini Rocketman, fa parte della storia

La Mini Rocketman fu presentata la prima volta come concept car all’ultimo Salone di Ginevra. Prima della presentazione, un video ed alcune foto ci avevano fatto osservare anche alcuni dettagli della vettura, che presentava, rispetto alle altre Mini, un vano portabagagli diviso in due con sezione scorrevole ed un sistema multimediale più attrezzato ben visibile nel bordo dell’abitacolo.

Abbiamo fin da subito conosciuto le dimensioni (3.4 metri di lunghezza), e i posti nella versione 3+1, abitabilità moderna che abbiamo già avuto modo di vedere in altri veicoli di categoria. Poi, col passare del tempo, la Mini Rocketman ha ricevuto anche la “benedizione” da parte dei piani alti di casa Bmw, per i quali la vettura sembrava il modo giusto per guardare il futuro della storia del brand. Infatti, non solo lo stile, visibilmente rinnovato, come potete vedere nelle foto che seguono, rispetto al passato, ma anche la componentistica e i materiali di produzione saranno di una nuova generazione: la prossima.

E si, perché la Mini Rocketman ha oggi finalmente confermato la sua produzione, per buttarsi dritta nel settore delle automobili compatte leggere turbo. Probabilmente la vettura offrirà sia una motorizzazione benzina che una diesel, mentre, stando a quando ha riferito il responsabile marketing e vendite della Bmw Ian Robertson, le tecnologie disponibili in tutto il gruppo Bmw verranno utilizzate anche per la Mini Rocketman. Che ad oggi la chiamano già “Mini del futuro” e chissà che a qualcuno di voi, guardandola in foto, non venga in mente la stessa idea. Non sarebbe sbagliato.

 

 

 

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica