Ania, la sicurezza stradale: Nel circo della strada puoi piangere e far piangere

“Nel circo della strada puoi piangere e far piangere”questo è lo slogan scelto dalla Fondazione Ania per la nuova provocatoria campagna di sicurezza stradale. Per questa fine dell’anno la fondazione Ania ha dunque decido di affidare la sua campagna di sensibilizzazione ad  uno spot di pochi secondi, decisamente  forte, ma non solo, visto che comparirà anche sui maggiori media italiani. Per i prossimi tre mesi, questa la durata del battage pubblicitario, il pubblico avrà quindi a che fare con questo clown triste.

Oliviero Toscani, ideatore della nuova campagna 2012/2013 per la sicurezza stradale, ha voluto spiegare che:”Il traffico, come la vita è un grande circo che va in scena ogni giorno. Ogni partecipante ha il suo ruolo, i suoi tempi scenici e il suo obiettivo; bisogna che tutto funzioni al meglio perché si arrivi alla fine dello spettacolo senza intoppi. Anche i clown più esuberanti devono essere professionisti molto seri.

Aldo Minucci, presidente della fondazione ANIA, si è così espresso:”Le strade italiane sono fra le più pericolose d’Europa e gli incidenti stradali nel nostro Paese continuano a rappresentare un’emergenza sociale. Con questa nuova campagna vogliamo far capire che, sulla strada, una guida irresponsabile può avere conseguenze drammatiche”.

Le statistiche vogliono che ogni giorno in Italia 11 persone perdano la vita per incidenti stradali,3.860 morti in un anno, e che i feriti annui hanno superato i 900mila, 100mila dei quali hanno riportato invalidità permanenti gravi. Un argomento questo, della sicurezza stradale, da tenere sempre ben a mente, da ricordare tutto l’anno , per questo motivo noi di Automobili 10 consigliamo sempre di guidare con prudenza e di mantenere le distanze di sicurezza, evitando così, per quanto umanamente possibile di pianger e far piangere nel circo della strada.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica