Nissan punta sulle elettriche: confermate Juke, Qashqai e Leaf a zero emissioni

Matteo Vana
  • Giornalista Professionista
28/11/2023

La casa nipponica ha confermato i modelli che saranno prodotti a Sunderland con un investimento complessivo di 3,45 miliardi di euro.

Nissan investe nelle elettriche
Nissan investe nelle elettriche – Foto credits Nissan press

Le auto elettriche rappresentano il futuro. Ne sono convinte le grandi case automobilistiche che ormai hanno puntato forte su questo tipo di vetture sfornando modelli a raffica e investendo risorse e uomini nel loro sviluppo. Tra queste c’è anche Nissan, una delle più importanti a livello globale, che ha dichiarato che investirà 3,45 miliardi di euro da destinare all’aggiornamento dello stabilimento di Sunderland – che si trova nel nord-est dell’Inghilterra –  e che impiega circa 6.000 dipendenti e che serviranno per la produzione di tre modelli come Juke, Leaf e Qashqai 100% elettrici.

Le vetture, infatti, avranno un futuro elettrico con le prossime generazioni di Leaf, che dovrebbe arrivare nel 2026, Juke, pronta a sbarcare sul mercato per il 2028, e Qashqai, che dovrebbe arrivare al più tardi nel 2030, a confermare il grande sforzo del gigante nipponico in fatto di auto elettriche.

Nissan in prima linea per le auto elettriche

Una visione, quella di Nissan, che si fa sempre più chiara sull’elettrificazione. La casa giapponese, infatti, ha già chiarito più volte di  entro il 2030, la casa automobilistica nipponica prevede di lanciare esclusivamente modelli elettrici in Europa. Questo passo deciso fa parte di una strategia più ampia del marchio giapponese di raggiungere la totale neutralità carbonica entro il 2050. Questo, quindi, rappresenta un ulteriore passo avanti di Nissan verso un futuro a zero emissioni.

Nissan Juke e Qashqai
Nissan Juke e Qashqai – Foto credits Nissan press

I modelli, inoltre, saranno ispirati ai concept recentemente presentati al Salone di Tokyo. E così la nuova Leaf si ispirerà a Chill-Out Concept, la Hyper Punk Concept darà forme e tecnologie alla nuova Juke e la Hyper Urban Concept fornirà la base del nuovo Qashqai. Tutta la produzione dei veicoli e delle loro batterie sarà alimentata dalla microgrid EV63Zero, che include parchi eolici e solari e permetterà si fornire energia rinnovabile alla Nissan e ai suoi fornitori. Si tratta di una parte fondamentale per la strategia Nissan Ambition 2030 con il progetto EV36Zero che porrà lo  stabilimento di Sunderland al centro della visione futura del marchio.

L’ultimo investimento di Nissan comprenderà una spesa fino a 1,12 miliardi di sterline per le sue attività nel Regno Unito e per la più ampia catena di fornitori, per la ricerca, lo sviluppo e la produzione dei due nuovi modelli compresi i miglioramenti degli impianti e dei processi di produzione, la formazione delle competenze e gli strumenti per i fornitori. Investimento, quello deciso da Nissan, che arriva dopo quello di 423 milioni di sterline annunciato nella prima fase di EV36Zero per la produzione del primo futuro veicolo elettrico.

Spetterà al team britannico, quindi, progettare e produrre i nuovi modelli guidando Nissan in Europa verso un nuovo futuro a zero emissioni. L’annuncio degli investimenti nel Regno Unito conferma la volontà della Nissan di lanciare in Europa solo auto elettriche; le intenzioni della casa sono ben note da tempo, ma il fatto di averlo reso noto conferma, una volta ancora, che tutte le future generazioni di modelli avranno una versione elettrica favorendo così il grande obiettivo di disporre di gamma di sole vetture ecologiche entro il 2030, anno spartiacque nella strategia di Nissan.