Pompa dell’acqua rotta: indizi e come intervenire nella riparazione

La pompa dell’acqua serve a fa circolare il liquido refrigerante nell’impianto di raffreddamento. In questo modo il motore mantiene una condizione termica adeguata. In caso di rottura della pompa dell’acqua è necessario riconoscere i sintomi e sapere come riparla.

Pompa dell’acqua rotta: sintomi e riparazione
Photo by sick-street-photography – Pixabay

La pompa dell’acqua difficilmente si rompe, però è necessario comunque fare una regolare manutenzione al fine di non correre questo rischio. I sintomi della sua rottura sono i seguenti:

  • Quando dalla parte anteriore del veicolo proviene un forte rumore o un suono che aumenta nel momento in cui si accelera. In questo caso significa che la cinghia la quale collega la pompa al motore si è allentata, oppure che i cuscinetti della pompa si sono consumati.
  • Quando l’indicatore della spia della temperatura del motore supera frequentemente il livello medio.
  • Quando si trovano delle macchie di liquido refrigerante sotto il veicolo, significa che con alta probabilità le guarnizioni si sono consumate.

Se è presente anche solo una di queste condizioni, è necessario recarsi urgentemente presso un professionista così da non creare danni irreparabili al motore.

Come riparare una pompa dell’acqua rotta

Pompa dell’acqua rotta: sintomi e riparazione
Photo by DavidKnapp – Pixabay

Un  malfunzionamento della pompa dell’acqua può causare un surriscaldamento (il liquido non circola più bene e automaticamente non è più capace di ridurre il calore del motore cambiandolo con l’esterno tramite il radiatore) il quale automaticamente porterà a danni gravi:

  • I pistoni aumentano il loro volume rischiando di bloccarsi.
  • La guarnizione della testata (la quale ha l’incarico di sigillare la parte superiore dei cilindri) si brucia.
  • L’olio del motore perde viscosità  – a causa di condizioni termiche elevate – non lubrificando più le parti meccaniche, consumandosi rapidamente.

Tutti questi segnali vi faranno capire che qualcosa non va. Per questo motivo è necessario intervenire immediatamente recandosi presso un’officina di fiducia così da non dover ricorrere alla sostituzione totale della pompa, con un costo compreso tra 300 e 700 euro (da aggiungerci anche la manutenzione).

Come funziona l’intero impianto di raffreddamento in un motore

Pompa dell’acqua rotta: sintomi e riparazione
Photo by andreas160578 – Pixabay

Nei classici motori a benzina circa il 70% di quest’ultima viene trasformata in energia termica, ovvero calore che deve dispendersi per evitare il surriscaldamento. Tuttavia, affinché un motore funzioni in modo efficiente, deve raggiungere rapidamente un determinato livello di temperatura per poi mantenerlo stabile.
Il sistema di raffreddamento ha due compiti principali:

  • Evitare di surriscaldare il motore al fine di non danneggiarlo.
  • Lasciare che il motore raggiunga rapidamente la temperatura di esercizio ottimale, mantenendola stabile (infatti un motore freddo è inefficiente ed emana diffusioni dannose).

Il sistema di raffreddamento delle auto moderne è costituito da un circuito chiuso attraverso il quale passa l’acqua miscelata insieme ad un aggiuntivo (che abbassa il punto di congelamento e alza quello di ebollizione e previene la corrosione): quando il motore raggiunge la temperatura di esercizio, tutto il calore in eccesso viene ceduto al liquido refrigerante, il quale circola attraverso l’impianto e lo rilascia all’aria esterna attraverso il radiatore.

La circolazione del refrigerante nell’impianto viene accelerata e indirizzata nella giusta direzione da quella che comunemente chiamiamo “pompa dell’acqua”, cuore pulsante dell’intero circuito.