Previsioni traffico e code 16-17 settembre 2023: le informazioni sulla viabilità nel weekend

Matteo Vana
  • Giornalista Professionista
16/09/2023

Il weekend del 16-17 settembre sarà l’ultimo in cui gli automobilisti percorreranno le autostrade: ecco tutto quello che c’è da sapere sul traffico.

Previsioni traffico e code 16-17 settembre 2023: le informazioni sulla viabilità nel weekend
Photo by garten-gg – Pixabay

L’estate è finita, con gli automobilisti ormai tornati alle loro vite lavorative. Qualcuno, però, è ancora in vacanza e tornerà nel weekend nelle grandi città affollando le autostrade per rimettersi a lavorare. Quello del 16 e 17 settembre, infatti, sarà l’ultimo weekend che vedrà gli automobilisti mettersi in viaggio; il weekend in arrivo, quindi, sarà l’ultimo di passione per le autostrade italiane, letteralmente prese d’assalto in questi due mesi. Ecco, quindi  le previsioni del traffico per sabato 16 e domenica 17 settembre.

Previsioni traffico weekend 16-17 settembre

Se agosto è stato il mese più caldo dal punto di vista dell’esodo estivo, il terzo weekend di settembre sarà quello che chiuderà a tutti gli effetti la stagione estiva. Proprio per questo le previsioni, rispetto al mese precedente, vedranno un impatto minore degli automobilisti sulla viabilità, anche per la quantità inferiore di auto che circoleranno sulla rete autostradale. Per questo le previsioni per il rientro vedranno una situazione più tranquilla rispetto alla settimana precedente per la giornata di sabato 16 settembre sia la mattina che il pomeriggio per tutti coloro che rientreranno in città con un netto miglioramento in serata quando le strade diventeranno molto tranquille.

Situazione analoga per domenica 17 settembre con un traffico scarso sulla rete autostradale; pochi gli automobilisti che circoleranno rendendo la viabilità piuttosto semplice con poco traffico alla mattina per uscire dalle città, magari approfittando per passare una giornata fuori porta, così come nelle grandi aree urbane soprattutto nel pomeriggio o verso sera quando la situazione andrà ulteriormente migliorando.

Autostrade da bollino nero e rosso

Le tratte da tenere sotto osservazione nel weekend 16-17 settembre 2023, saranno non solo, come al solito, quelle più strategiche per raggiungere le mete di vacanza, ma, in questo caso, soprattutto quelle tratte nel senso di marcia che porta ai grandi centri urbani anche se il traffico, visto il periodo, non presenterà particolari criticità.

  • Autostrada A22 del Brennero in direzione e in prossimità del Lago di Garda
  • A1 Milano-Napoli e l’A14 Bologna-Taranto in direzione Sud
  • A4 Torino-Venezia in direzione Est
  • Autostrade liguri, dalla A10 Genova-Ventimiglia alla A12 Genova-Rosignano
  • A7 Milano-Genova
  • A26 Genova-Gravellona Toce.
  • Rischio alto, nel Meridione, lungo la A2 “Autostrada del Mediterraneo” che attraversa Campania, Basilicata e Calabria, in particolare, agli imbarchi per la Sicilia a Villa San Giovanni

Cantieri e chiusure stradali

Per facilitare lo scorrimento sulla principali arterie del Paese, cercando così di non pesare ulteriormente sulla situazione del traffico in un weekend molto importante, il Ministero dei Trasporti, ha stabilito, ha deciso di stabilire il divieto di circolazione per tutti i mezzi pesanti che sarà in vigore domenica 10 settembre dalle 7:00 fino alle 22:00

Previsioni traffico e code 16-17 settembre 2023: le informazioni sulla viabilità nel weekend
Photo by Schwoaze – Pixabay

Saranno ancora presenti,  nonostante la decisione del Ministero dei Trasporti, tutti i cantieri anche se le società concessionarie autostradali hanno programmato le proprie attività in modo che, nel weekend, siano rimossi almeno quelli temporanei, mentre rimarranno al loro posto quelli che non possono essere interrotti.

Proprio i cantieri inamovibili, che sono stati presenti per tutta l’estate sulla rete autostradale, potrebbero rappresentare una difficoltà ulteriore per gli automobilisti che tornano in città. Ecco i più importanti:

  • A1 Milano-Bologna: 13 cantieri in 180 km, e 10 km privi di corsia d’emergenza nel tratto tra Piacenza e Parma (direzione Bologna). Sul tratto Roma-Firenze 26 cantieri in 24 km senza corsia di emergenza.
  • A7 Genova-Milano: 19 cantieri in 39 km su 120, il 32% del totale, quasi tutti posizionati sul confine tra le regioni Liguria e Piemonte.
  • A11 Firenze-mare 4 cantieri in 80 km.
  • A12 Viareggio-Genova: 11 cantieri in 16 km, tutti siti per lo più posizionati nella zona della Liguria orientale (Genova e La Spezia), dove i veicoli viaggeranno su un’unica corsia e con continui cambi di carreggiata, anche su viadotti e all’interno di gallerie per una velocità massima consentita di 60 km/h.
  • A14 Bologna-Pescara: 30 cantieri in 360 km (uno ogni 12 km), per circa 34 km interessati da lavori stradali e 28 km privi di corsia d’emergenza. Le zone peggiori quelli tra Rimini e Pesaro e quelli tra Marche e Abruzzo, dove, sui 150 km di autostrada, sono ben 17 quelli che si percorrano su un’unica corsia.
  • A24 e A25 Pescara-Roma: 10 cantieri su 200 km, con 6,25 km privi di corsia di emergenza e 7 dove si percorre su una sola corsia. In particolare, i cantieri si trovano nell’entroterra, sul confine tra Lazio e Abruzzo, zona meno trafficata rispetto a quella che va verso il mare.

Le info sul traffico

Il terzo weekend di settembre, quindi, dovrebbe essere all’insegna della tranquillità visto che ormai la stragrande maggioranza degli automobilisti è ormai rientrato dalle ferie estive. Per cercare di comunque di evitare il traffico esistono dei consigli e dei comportamenti da mettere in pratica. Può essere utili, ad esempio, affidarsi a strumenti di navigazione con previsione del traffico, come ad esempio Waze o Google Maps. A disposizione degli automobilisti, durante il viaggio, sulla frequenza 103.3 c’è anche IsoRadio, il canale della Rai attivo 24 ore 24 grazie al quale è possibile rimanere sempre informati sulla situazione del traffico ascoltandola anche tramite la radio digitale DAB, a patto che la zona percorsa sia raggiunta dal servizio.

Per tutti coloro che preferiscono invece il telefono esiste il canale del CCISS (Centro di coordinamento informazioni sulla sicurezza stradale), raggiungibile al numero verde gratuito 1518 (attivo 24 ore 24), mentre Autostrade per l’Itala mette a disposizione degli utenti il numero a pagamento 840.04.21.21, attivo 24 ore su 24 e per 7 giorni alla settimana.

Le autorità, poi, raccomandano di mettersi in viaggio solo dopo aver controllato che il proprio veicolo, al momento della partenza, sia efficiente e completo nelle dotazioni di sicurezza, che i guidatori siano in condizioni fisiche ottimali e ben informati sulle condizioni delle strade e del traffico che incontreranno lungo il proprio percorso. Molto importante, poi, che ogni automobilista che decida di mettersi alla guida abbia un livello adeguato di concentrazione e prudenza, nonché punti a tutelare sia la propria incolumità che quella dei passeggeri utilizzando sempre le cinture di sicurezza dei posti anteriori e anche di quelli posteriori.

Per sapere lo stato del traffico sulla rete stradale di competenza Anas è possibile, infine, utilizzare l’applicazione “Vai” oppure è possibile utilizzare il telefono chiamando il numero unico 800.841.148. Informazioni in tempo reale sulla rete autostradale in concessione, sulle condizioni di viabilità e del traffico lungo le varie tratte e altre notizie utili per il viaggio, sono disponibili sui diversi canali attivati dalle singole Società concessionarie