Richiami auto Toyota, non cambia musica negli States

Non c’è pace per Toyota.

La casa giapponese infatti è ancora al centro di numerosi richiami negli USA, non fossero bastati i 16,4 milioni di dollari di multa per non aver ammesso il danneggiamento all’acceleratore difettoso sulle Corolla e Matrix prodotte tra il 2005 e il 2008.
A questo giro, il problema delle vetture Toyota non riguarderebbe l’acceleratore, quanto il circuito elettrico, che nel caso peggiore, causa lo stallo del motore.
In particolare, la Toyota Corolla, sembra essere saccheggiata da probelmi di varia natura. Già richiamata pochi mesi fa per problemi allo sterzo, arriva ora la tegola del circuito elettrico. C’è da dire, che ciò nonostante, Toyota sta cercando di mettere le classiche toppe, attraverso una campagna pubblicitaria massima.
I richiami Toyota non riguardano comunque l’Italia, dove tutto funziona per il meglio.
Le auto richiamate, hanno fatto riemergere un problema già riscontrato nelle auto General Motors e Toyota prodotte nella fabbrica NUMMI della California. Se per Toyota, le auto interessate sono la Toyota Corolla e la Corolla Matrix, per GM, il problema ha riguardato la Pontiac Vibe.
Il costruttore della centralina elettrica si è cosi difeso:  “la centralina è stata progettata su precise specifiche emanate da Toyota”.


admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica