Salone Tokyo 2013: Mazda 3, ibrido e metano in mostra

In occasione del Salone di Tokyo 2013, Mazda ha svelato due nuove interessanti varianti ecologiche della sua Mazda 3 che, all’interno dei confini nipponici, viene commercializzata con il nome di Mazda Axela. I progetti in  questione sono quelli della Mazda 3 Skyactiv Hybrid e della Mazda 3 Skyactiv CNG Concept.

La Mazda 3 Skyactiv Hybrid è l’inedita variante ibrida della segmento C della casa costruttrice nipponica. L’auto può contare sulla presenza di un interessante sistema ibrido costituito da un motore 2 litri benzina, in grado di erogare una potenza complessiva di 99 CV con 142 Nm di coppia massima, e da un’unità elettrica in grado di garantire 82 CV e 207 Nm, disponibili fin dai bassi regimi di funzionamento. In totale, l’auto può contare su di una spinta di 136 CV.

Stando ai dati diffusi da Mazda, e relativi agli standard nipponici, la nuova Mazda 3 Skyactiv Hybrid è in grado di percorrere 30,8  chilometri con un litro di benzina contro i 19 della Mazda 3 con motore  2.0 benzina  e i 19,6 della Mazda 3 dotata di motore diesel 2.2 D da 175 CV. Per il momento la Mazda 3 Hybrid è disponibile unicamente in Giappone nella variante Sedan.

La Mazda 3 Skyactiv CNG Concept è, invece, il prototipo di quella che potrebbe diventare la prima vettura a metano dell’azienda nipponica. L’auto presenta un motore 2.0 litri da 155 CV con alimentazione bifuel benzina/metano.

Nel funzionamento a metano, l’auto si caratterizza per un taglio del 20% delle emissioni di CO2 che, quindi, sono pari a 108 grammi al chilometro. Anche per variante a metano della Mazda 3, per il momento almeno, non vi è in programma l’arrivo in Europa.

Mazda 3

 

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica