Suzuki Splash, una piccola… ma grande!

La Suzuki Splash è uno delle monovolume compatte più interessanti del mercato di settore. Prodotta da Suzuki a partire dal 2008, la Splash rappresenta un ottimo compromesso di qualità/prezzo, nascendo come erede del modello Wagon R+.
Una prima versione arrivò già nel 2006 presso il Salone dell’auto di Parigi, la Splash all’epoca fu realizzata sulla base del telaio della sorella Swift. Solo l’anno dopo fece capolino la versione definitiva, al Salone di Francoforte e nel 2008 si avviò la produzione.
Destinata ad un pubblico giovane, la Suzuki Splash è un’automobile dalla linea anche “femminile” grazie ai colori vivaci e alle tante personalizzazioni disponibili come ad esempio gli adesivi da applicare attorno alle plastiche del climatizzatore che ritraggono numerosi elementi legati all’acqua. Tante sono le offerte attualmente disponibili per la Suzuki Splash, un’automobile di carattere adatta davvero a tutti!  Scoprile su questa pagina
La Splash inoltre, oltre al design simpatico e accattivante, offre un ottimo sistema di sicurezza, grazie all’adozione di ABS, airbag frontali, laterali e a pagamento anche per la testa, il controllo elettronico di stabilità e attacchi Isofix.
Tutte queste misure, hanno fatto ottenere all’auto nei crash test EuroNCAP, il punteggio di 4 stelle nell’urto frontale su un massimo di 5.
Il bagagliaio è capiente, propone infatti un volume minimo di 225 litri che salgono a 1.050 abbattendo lo schienale del divano posteriore.
In Europa sono tre le motorizzazioni di cui due benzina (1.0 e 1.2 16V quest’ultimo facente parte della famiglia motoristica Suzuki Serie K) e un diesel common rail prodotto dalla Fiat (1.3 Multijet ribattezzato DDiS dalla Suzuki capace di 75 cavalli con filtro antiparticolato proposto come optional).

 

800px-Suzuki_Splash_rear_20090309

Germana
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica