Tesla Model 3, la versione Performance tornerà nel 2024

Matteo Vana
  • Giornalista Professionista
27/11/2023

La casa americana tornerà disponibile con il nuovo anno con la versione ad alte prestazioni della berlina pronta a regalare emozioni.

Tesla Model 3
Tesla Model 3 – Foto credits Tesla press

Tesla continua a lavorare su più fronti. Se da un lato infatti l’azienda americana è a lavoro sul fronte Cybertruck, dall’altro non trascura neanche gli veicoli della gamma. Tra questi uno dei più apprezzati dagli automobilisti è senza dubbio Tesla Model 3. Regina di vendite in tutta Europa e una delle auto più vendute – insieme a Model Y – del brand.

Tra i vari esemplari di Tesla Model 3 uno dei più ammirati è quello “Performance”, ossia la sigla che identifica la versione più prestazionale della casa. L’arrivo della nuova versione della famosa berlina elettrica, è stata però momentaneamente ridimensionata alle sole varianti a trazione posteriore e Dual Motor.

La berlina elettrica ad alte prestazioni tornerà

Uno stop, però, che è solo momentaneo. Stando a un rapporto di Carsales.com.au, portale australiano dedicato alla compravendita di auto, la Model 3 ad alte prestazioni arriverà nella prima metà del 2024. A dirlo è stato Daniel Ho, l’ingegnere che ha avuto il compito di seguire lo sviluppo del modello fino dai suoi esordi. Che ha espressamente sottolineato che, per vedere la nuova Model 3, si dovrà attendere ancora solo qualche mese.

Tesla Model 3
Tesla Model 3 – Foto credits Tesla press

Una novità che riguarda il mercato australiano, ma che, quasi certamente, verrà estesa a tutti i mercati in cui Tesla è presente con il suo modello, Europa compresa. Non è ancora chiaro se l’auto debutterà in anteprima proprio in Australia o meno oppure se, ipotesi più probabile, dalla prossima primavera diventerà disponibile su questi mercato e anche in altri. Tesla, infatti, ha spesso previsto uscite in simultanea su più mercati e anche in questo caso è probabile che la strada intrapresa sia questa.

Ho, però, ha rivelato anche altre novità abbastanza importante; secondo l’ingegnere, infatti, Model 3 sarà ancora chiamata Performance e che potrebbe offrire qualcosa di speciale. Secondo i media australiani Tesla, sul primo modello di Performance creato, avrebbe dovuto rinunciare a una serie di soluzioni tecniche per ovviare ad alcuni problemi di produzione. Soluzioni che, adesso, potrebbero tornare utili ed essere riproposte. La vettura, quindi, potrebbe presentare novità importanti non solo per quanto riguarda la parte estetica, che verrà certamente aggiornata dal brand di Musk, ma anche per quanto riguarda il powertrain e il telaio che la renderebbero, in questo modo, più agile e veloce.

Piccole migliorie che, a conti fatti, potrebbero anche migliorare ulteriormente le prestazioni del modello rendendolo ancora più prestazionale e veloce. Cresce, dunque, l’attesa per vedere finalmente svelata la nuova versione Performance di uno dei modelli più apprezzati a livello mondiale. Tesla, poi, come sempre potrebbe avere in serbo sorprese che nessuno ha calcolato. Come spesso succede quando si ha a anche fare con le novità del visionario Musk, un personaggio abituato a sorprendere. Proprio come Tesla, la sua azienda, che in brevissimo tempo è diventata leader del settore delle auto elettriche. E che, anche grazie a Tesla Model 3 Performance, punta a ribadire il suo ruolo in tutto il mondo ampliando ancora la propria quota di mercato.