Viaggio tra le antiche città di Malta tra storia, cultura e incredibili bellezze paesaggistiche

Itinerario in auto di 5 giorni tra le antiche città di Malta tra passato, cultura e incredibili bellezze paesaggistiche. Con spostamenti comodi in tutta l’isola è possibile scoprire i luoghi segnati dal tempo e dalla storia per una full immersion di conoscenza e relax. Non mancano i borghi incontaminati, il mare cristallino, le imperdibili tradizioni e la cultura enogastronomica per un viaggio davvero indimenticabile.

Viaggio tra le antiche città di Malta tra storia, cultura e incredibili bellezze paesaggistiche
Ph credits Meehowu, Wikimedia Commons

Le isole rappresentano un patrimonio incredibile in Europa, bagnate sulle proprie coste da un mare cristallino e mete ambite di viaggio non solo d’estate ma durante tutto l’anno. Sono una destinazione impeccabile per staccare la spina e dare vita a un tour in pochi giorni, scoprendo bellezze culturali e paesaggistiche davvero uniche. Nella scelta dell’arcipelago perfetto c’è l’imbarazzo della scelta e per il nostro itinerario di viaggio abbiamo scelto uno tra i più belli. E’ Malta, bagnata dal Mar Mediterraneo a pochi passi dalla Turchia, dalla Sicilia e dalla Tunisia, prendendone grande influenza. Un luogo perfetto per ogni esigenza insieme al suo inestimabile patrimonio storico con le splendide antiche città di Malta, fulcro del nostro viaggio.

Viaggio tra le antiche città di Malta: itinerario e quanto dura

L’arcipelago di Malta è tra le mete di viaggio preferite dai turisti d’Italia e d’Europa sia per la sua splendida posizione al centro del mar Mediterraneo che per ciò che ha offrire. Un patrimonio storico e culturale inestimabile, reperti archeologici, bellissime spiagge e una tradizione molto forte, che ne fa un simbolo con l’avvicendarsi negli anni di arabi, fenici, greci, cartaginesi, bizantini, romani, francesi ed aragonesi.

Le antiche città di Malta sono il fulcro del nostro itinerario di viaggio in auto che ha una durata di cinque giorni tra spostamenti comodi, storia, borghi, relax e una gita fuori porta.

Viaggio tra le antiche città di Malta tra storia, cultura e incredibili bellezze paesaggistiche
Ph credits Michelle Raponi da Pixabay

Primo giorno: La Valletta

L’itinerario tra le antiche città di Malta non può che iniziare dalla capitale La Valletta, che vanta un centro storico molto caratteristico di influenza araba e bizantina. Il tour inizia da un capolavoro dell’arte barocca, la Concattedrale di San Giovanni a un primo sguardo esternamente molto basica ma con degli interni sfarzosi e unici che ospitano le tombe dei cavalieri dell’Ordine. Vi sono inoltre otto cappelle e numerosi dipinti di Caravaggio. Imperdibile anche il Palazzo del Gran Maestro, che ospita attualmente anche l’ufficio del Presidente insieme ad un’ampia collezione di armi e armature d’epoca.

Verso mezzogiorno è d’obbligo spostarsi ai Giardini Superiori e Inferiori di Barakka, dove ogni giorno vengono esplosi dei colpi di arma da fuoco in riproduzioni dell’epoca in abiti del passato, offrendo dalle tante balconate un panorama stupendo sulle Tre città. Per il pranzo e la cena è consigliata una passeggiata verso le strade centrali dello shopping, Republic Street e Merchant Street, insieme al grande mercato locale e tantissimi ristorantini tipici. Ultimi ma non in ordine d’importanza anche lo splendido Teatru Manoel e il Museo nazionale di Archeologia.

Viaggio tra le antiche città di Malta tra storia, cultura e incredibili bellezze paesaggistiche
Ph credits Gabriel LE NAOUR da Pixabay

Secondo giorno: Le tre città

Da La Valletta è possibile imboccare la Via 6 e raggiungere in soli 15 minuti un’altra tappa imperdibile del nostro itinerario, le Tre città. Si tratta di Birgu, Senglea e Cospicua che rappresentano tre centri fortificati della storia dell’isola, fondate nel Medioevo dai Cavalieri Ospitalieri. La più antica è proprio Birgu, tra la sponda meridionale del Porto Grande e il noto Forte Sant’Angelo. Dedicato a Sant’Anna, fu distrutto e ricostruito più volte, facendone un vero e proprio castello, particolarmente iconico poiché a picco sul mare. Senglea è invece situata sulla sponda sud del Porto Grande e nel 1311 fu fondata una cappella dedicata a San Giuliano prima ancora di dar vita al vicino Forte Sant’Angelo.

Infine Cospicua, la più grande delle Tre città formando insieme Cottonera, un’area ad est di La Valletta. E’ stata l’ultima delle tre ad esser stata fondata e costruita, il cui nome significa “pozzo del Signore”. Nel 1776 i Cavalieri Ospitalieri ne costruirono il porto, punto nodale del commercio cittadino sia verso l’Inghilterra che durante la seconda guerra mondiale. E’ possibile ammirare nel centro storico la bellissima Chiesa dell’Immacolata, la Chiesa di San Paolo e il Forte Verdala costruito dai britannici come parte della linea di San Margherita.

Viaggio tra le antiche città di Malta tra storia, cultura e incredibili bellezze paesaggistiche
Ph credits user32212 da Pixabay

Terzo giorno: Mdina e Rabat

Prendendo la Via 21 in soli 15 chilometri si giunge a Mdina, ex capitale di Malta. Le testimonianze archeologiche e i reperti storici insieme alla bellezze delle stradine strette e i colori la rendono una vera perla rara, la cui leggenda vuole che vi ritrovò rifugio anche l’apostolo Paolo dopo un brutto naufragio. L’influenza araba è ben palpabile, con una cinta muraria che si estende intorno al centro città che prende il nome di Rabat, che ha visto una grande espansione grazie alle idee di sviluppo dei Cavalieri di Malta. L’antico portale della città è iconico per una foto ricordo così come Piazza San Paolo dove si trova la Cattedrale e i bellissimi Palazzo Sofia, Palazzo Gatto e la sede della Banca di Malta, tutti in stile Barocco.

La Cattedrale di San Paolo rappresenta il centro culturale, artistico e religioso ospitando anche l’omonimo museo, non solo vantando reperti e affreschi ma anche gallerie d’arte ed esposizioni moderne. Per una sosta di relax immersi nella natura sono immancabili i giardini di Howard tra piante, fiori e fontane. Tra i punti panoramici più belli figura Piazza Tas-Sur con una zona pedonale dove è possibile scorgere i particolari tetti della città. Caratteristico invece il Festival medioevale di Mdina, che riporta la città indietro nel tempo aprendo le porte di palazzi e giardini a tutti i visitatori.

Viaggio tra le antiche città di Malta tra storia, cultura e incredibili bellezze paesaggistiche
Ph credits Nenea hartia, Wikimedia Commons

Quarto giorno: Mellieha

Proseguendo a nord sulla Via 16 in 15 chilometri si giunge a Mellieha, altro centro imperdibile del nostro itinerario. Prima di proseguire è bene controllare lo stato dei freni evitandone l’usura e assicurarsi che tutto vada per il meglio. Appena si giunge in città si viene investiti da un’incredibile bellezza: non a caso è una delle mete turistiche preferite in estate vantando non solo storia a cultura ma anche spiagge incontaminate e acque cristalline a nord dell’isola. Il centro storico è situato su una città a meno di 2 chilometri dal mare, dalla quale si gode di una vista incredibile su Ghedira Bay, nota per gli alberghi e le strutture ricettive.

In tutta la zona vigono molte leggende legate alle grotte e al naufragio dell’apostolo Luca che trovò rifugio proprio in quelle zone insieme a San Paolo, con la baia che prese il suo nome. In una delle grotte dove disegnò la Vergine Maria vi nacque un santuario, ancora oggi particolarmente visitato per la sua suggestiva posizione. A pochi chilometri inoltre, vi è il Villaggio di Braccio di Ferro, dove fu girato il musical Popeye. E’ una delle attrazioni preferite dai turisti, insieme alla riserva naturale di Ghadira, perfetta per un po’ di relax, birdwatching e ammirare numerosi animali, con ingresso gratuito tutto l’anno.

Viaggio tra le antiche città di Malta tra storia, cultura e incredibili bellezze paesaggistiche
Ph credits Mojca-Peter da Pixabay

Quinto giorno: Gozo

Per l’ultimo giorno del nostro itinerario concediamo una gira fuori porta. Da Mellieha infatti è possibile fittare una barca o prendere un traghetto per la vicinissima isola di Gozo, altra meraviglia storica di Malta. Il centro dell’isola è visitabile a piedi iniziando da Victoria e la Cittadella, che vantano chiese splendide come la Cattedrale e l’Antica Prigione. Numerose scene della prima stagione del Trono di Spade sono state girate sull’isola, potendo prenotare numerosi tour sui set delle stesse.

Nella parte nord è possibile ammirare numerosi reperti archeologici come Fungus Rock e la Torre di Guardia, insieme alla splendida Basilica di Ta’Pinu, adiacente alla Baia di Dwejra. Si tratta di un sito di profondo pellegrinaggio per i maltesi, dedicata alla Vergine Maria. Molto caratteristiche anche le Saline di Marsalforn e la grotta di Tal Mixta dove è possibile ammirare da un punto panoramico privilegiato la baia a picco sul mare. Per un tuffo ancora nel passato infine, è possibile visitare a nord dell’isola il sito archeologico di Ggantija, imperdibile patrimonio dell’Unesco più antico delle Piramidi.

Viaggio tra le antiche città di Malta immagini e foto