Volkswagen Golf Variant, porte aperte il 19 e 20 ottobre

La nuova Volkswagen Golf Variant, l’attesa variante station wagon della settima generazione della Golf, si prepara ad arrivare sul mercato italiano con un esclusivo porte aperte fissato per il week end del 19 e 20 ottobre prossimi che permetterà a tutti i potenziali clienti di osservare da vicino la nuova proposta del marchio Volkswagen per il segmento C del mercato dove, al momento, manca una vettura familiare in grado di attirare la maggior parte della clientela.

Caratterizzata da una lunghezza complessiva di  4.562 mm, da una larghezza di 1.799 e da un passo di 2.620 mm, la nuova Volkswagen Golf Variant si basa sull’oramai nota piattaforma modulare MQB, sinonimo di efficienza meccanica che permette alla vettura di presentarsi sul mercato forte di una sensibile riduzione di peso, pari a circa 105 chilogrammi, rispetto alla generazione precedente.

Per quanto riguarda il comparto delle motorizzazioni, la nuova Volkswagen Golf Variant potrà contare su tre diverse unità benzina e quattro unità a gasolio. L’offerta dei motori a benzina comprende un 1.2. TSI da 105 CV ed un 1.4 TSI declinato in due step di potenza, uno da 122 CV ed un secondo da 140 CV.

Il comparto dei motori diesel, invece, comprende la versione entry level 1.6 TDI da 90 CV, un secondo 1.6 TDI da 105 CV, un 2.0 TDI da 150 CV e la variante a basso impatto ambientale BlueMotion dotata di motore 1.6 BlueTDI da 110 CV che rappresenta il primo motore della categoria ad ottenere l’omologazione Euro 6.

Eccezion fatta per i motori 1.2 TSI e 1.6 TDI da 90 CV, tutte le unità presenti nel listino della nuova Volkswagen Golf Variant possono essere abbinate al cambio automatico a doppia frizione DSG.

volkswagen-golf-variant_07

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica