Volvo FM Low Entry, il primo camion 100% elettrico nato per la mobilità sostenibile

Matteo Vana
  • Giornalista Professionista
01/02/2024

La casa svedese ha presentato il suo nuovo veicolo a zero emissioni, un mezzo creato per rendere i trasporti urbani più puliti.

Volvo FM Low Entry
Volvo FM Low Entry – Foto credits Volvo media

Rendere la mobilità più sostenibile è una delle missioni principali di Volvo. E adesso la casa svedese aggiunge un altro tassello con Volvo FM Low Entry, il primo camion esclusivamente 100% elettrico che punta a garantire un trasporto a zero impatto ambientale rendendo il mondo dei trasporti sempre più pulito ed eliminando così le emissioni alle scarico puntando su una propulsione green.

Questo modello, il primo a nascere solamente in versione elettrica, per Volvo rappresenta quindi un’aggiunta importante alla gamma elettrica del brand. Pensato per adattarsi perfettamente all’ambiente urbano, garantisce una guida fluida e grande maneggevolezza anche in spazi ristretti come quelli tipici delle città, aggiungendo la possibilità di muoversi senza inquinare, riducendo le emissioni di carbonio.

Il primo camion esclusivamente elettrico

Volvo FM Low Entry, infatti, è mosso da motore è da 330 kW con batterie da 360 kWh per un’autonomia fino a 200 km. Mentre la ricarica può essere effettuata a 250 kW in corrente continua e 43 kW a corrente alternata. Il primo modello di camion di sempre progettato da Volvo disponibile solo con trazione elettrica, inoltre, può contare su una serie di specifiche tecniche che lo rendono particolarmente adatte all’uso in città.

Tra queste una delle più importanti è la posizione di guida ribassata che offre all’autista una visuale e un controllo perfetti sull’ambiente circostante. Una caratteristica particolarmente apprezzata e che è valsa al modello le cinque stelle secondo lo standard Direct Vision, che valuta i veicoli pesanti circolanti a Londra ed entrerà in vigore nel quarto trimestre del 2024. Versatile e adatto a varie attività di trasporto, Volvo FM Low Entry può essere utilizzato negli ambiti più disparati andando dalla gestione dei rifiuti fino alla distribuzione passando per la cantieristica. Un mezzo, quindi, per ogni esigenza e che può vantare una cabina che è stata abbassata e spostata in avanti, mentre l’accesso ribassato e il pavimento piatto facilitano l’entrata e l’uscita dal camion.

Il nuovo Volvo FM Low Entry
Il nuovo Volvo FM Low Entry – Foto credits Volvo media

Dal punto di vista tecnologico, poi, il camion è dotato del sistema Volvo Dynamic Steering, che consente di sterzare senza fatica riducendo al minimo le vibrazioni mentre è disponibile anche il Camera Monitor Systema avanzato di Volvo, utile non solo a migliorare l’aerodinamica del camion e riducendo il consumo energetico, ma soprattutto a offrire una visione diretta migliorata, una visione notturna avanzata e zone con angoli ciechi ridotte al minimo.

All’interno dell’abitacolo, poi, sedili sono disponibili in tre diverse opzioni: Autista + 0, 1 o 3 passeggeri. I 3 sedili passeggeri posizionati nella parte posteriore della cabina non sono visibili al conducente, fattore che concorre ulteriormente a ridurre al minimo gli angoli ciechi contribuendo ad ottenere la miglior visuale possibile alla guida e in manovra. Il nuovo FM Low Entry sarà inizialmente venduto in Europa, oltre a Turchia, Australia e Corea del Sud. L’inizio delle vendite è previsto per il primo trimestre del 2024, mentre l’inizio della produzione per il secondo trimestre del 2024.

Grazie a questo nuovo camion da città completamente elettrico, infine, la flotta Volvo arriva un totale di otto modelli di camion elettrici nella propria gamma. Nel 2019, Volvo Trucks è diventato il primo produttore globale ad avviare la produzione in serie di camion elettrici pesanti e punta ora a raggiungere il 50% di vendite globali di nuovi camion Volvo elettrici entro 2030.

Volvo FM Low Entry: foto e immagini